Follow us  
projects@ueag.ch
+41 91 228 04 98

Registrazione della proprietà intellettuale svizzera ed europea

Attraverso l’Ufficio Europeo dei Brevetti ( UEB ), la registrazione di proprietà intellettuale in Svizzera darà protezione completa in 30 paesi europei . Al fine di agevolare un sistema di registrazione comune , la Convenzione sul Brevetto Europeo (aggiornata nel 2013 ) stabilisce che:

  • uno stato che ha una lingua ufficiale in comune con una delle lingue ufficiali dell’UEB deve rinunciare completamente ai requisiti di traduzione di cui all’articolo 65 ( 1) EPC
  • uno Stato che non ha una lingua ufficiale in comune con una delle lingue ufficiali dell’UEB deve rinunciare ai requisiti di traduzione di cui all’articolo 65 ( 1) CBE se il brevetto europeo è stato concesso nella lingua ufficiale dell’UEB prescritto da questo Stato , o tradotta in quella lingua e presentato alle condizioni di cui all’articolo 65 ( 1) CBE .
Pertanto, avendo una protezione completa in Europa è molto più facile del previsto.
Tutela della proprietà intellettuale a livello globale
Nel caso in cui la proprietà intellettuale necessiti di una tutela più ampia rispetto al mercato europeo , si dovrà presentare una richiesta che collimi con quanto stabilito dal Patent Cooperation Treaty ( PCT ); il PCT è gestito dalla World Intellectual Property Organization (WIPO) , ed è stato firmato da più di 140 paesi , fissando uno standard senza precedenti in materia di protezione della proprietà intellettuale .
A tal proposito, il suddetto EPO funziona come ufficio ricevente, come a dire che, una volta che la registrazione di un brevetto europeo è stata effettuata, il richiedente sarà in grado di utilizzare tale pratica per richiedere una protezione internazionale considerevolmente più ampia .
Di conseguenza , il processo di protezione intellettuale in Svizzera potrebbe dare slancio ad un ampliamento razionale della tutela in una dimensione a livello quasi mondiale.